Atomi: la “chiacchera”



Non c’è bisogno di corsi sulla comunicazione o sul public speaking… Era stato già molto chiaro Yehoshua ben Sira (“Gesù figlio di Sirach“, da cui “Siracide“), giudeo di Gerusalemme; il libro risale più o meno al 196 a.C.-175 a.C.

Dal libro del Siracide
Sir 27,5-8,

Quando si scuote un setaccio restano i rifiuti;

così quando un uomo discute, ne appaiono i difetti.
I vasi del ceramista li mette a prova la fornace,
così il modo di ragionare è il banco di prova per un uomo.
Il frutto dimostra come è coltivato l’albero,
così la parola rivela i pensieri del cuore.
Non lodare nessuno prima che abbia parlato,
poiché questa è la prova degli uomini.

Calunnia di Apelle di Maerten de Vos

Lo ha descritto bene un filosofo del Novecento, anche se il suo stesso pensiero non manca di ambiguità:

«La chiacchiera, che è alla portata di tuttinon solo esime dal compito di una comprensione genuina, ma diffonde una comprensione indifferente, per la quale non esiste più nulla di inaccessibile»

Heidegger, Essere e tempo (1927).

Ma soprattutto lo ha detto con chiarezza (e coerenza) papa Francesco:

Le chiacchiere uccidono e questo lo disse l’apostolo Giacomo nella sua Lettera. Il chiacchierone, la chiacchierona sono gente che uccide: uccide gli altri, perché la lingua uccide come un coltello. State attenti. Un chiacchierone o una chiacchierona è un terrorista, perché con la sua lingua butta la bomba e se ne va, e questa cosa che dice, quella bomba che butta distrugge la fama altrui, e lui se ne va tranquillo. Non dimenticare: chiacchierare è uccidere.

Papa Francesco, Udienza generale del 13 novembre 2018

Pierre Auguste Renoir “La conversazione ” 1895

1 thought on “Atomi: la “chiacchera””

  1. Parole sante …. credo che chi parla male degli altri , sputa ciòche lui /e abbiano in sovra più e nessun ambiente ne è incolume… specialmente ambienti cattolici dove come afferma papa Francesco dovrebbero dare l’esempio…
    Posso dire che la Riservatezza che ho toccato con mano della mia Amica Chiara Lubich , è stata più unica che rara…

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.